REGOLAMENTI E DISCIPLINA

Il presente Regolamento è parte integrante del Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto Maria Immacolata e, in linea con gli obiettivi formativi dell’Istituto, contiene indicazioni e norme relative ad aspetti concreti della vita della scuola il cui rispetto permette uno svolgimento ordinato delle attività scolastiche e favorisce l’interiorizzazione delle regole che sono alla base della convivenza civile.
L'Istituto Maria Immacolata è una scuola cattolica clarettiana e, come tale, si propone di educare in sintonia con l'Umanesimo cristiano e la Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo, con l'obiettivo di raggiungere la formazione integrale dell'alunno, rispettando i suoi diritti e insegnandogli a rispettare i diritti degli altri, cosicché l'alunno diventi capace di cooperare al bene comune e di vivere quella fraternità universale che corrisponde alla sua vocazione.
La scuola e le famiglie devono impegnarsi in questo comune progetto educativo affinché gli alunni assumano la consapevolezza che un comportamento rispettoso degli altri è il fondamento della vita collettiva.
Il seguente Regolamento è frutto dell'impegno congiunto dei due massimi Organi Collegiali dell'Istituto: il Collegio dei Docenti, che lo ha formulato e approvato il 05/09/2011 e il Consiglio di Istituto, che lo ha adottato nella riunione del 09/09/2011.

Diritti degli alunni

Ogni alunno ha il diritto di:

  • essere accolto in ambienti salubri, sicuri, stimolanti, sereni e dotati, quanto più possibile, di strumentazioni didattiche e tecnologiche adeguate;

  • ricevere una formazione orientativa che promuova la sua personalità in modo integrale;

  • essere rispettato dai docenti, dai compagni e da tutto il personale dell'Istituto;

  • vedere considerato il proprio stile di apprendimento, attraverso la valorizza-zione delle sue potenzialità e il sostegno delle eventuali carenze;

  • avere una valutazione attenta, tempestiva, trasparente e chiarita con tutte le spiegazioni necessarie;

  • poter esprimere le proprie opinioni, nel rispetto di quelle altrui;

  • essere ascoltato prima che gli venga addebitata una eventuale mancanza.

Doveri degli alunni

L'alunno ha precisi doveri nei confronti:

  1. dello studio;

  2. dell'Istituto e della sua organizzazione;

  3. dei Docenti, dei compagni e del personale;

  4. del materiale, delle attrezzature e degli ambienti.

Egli, pertanto, è tenuto a:

  • frequentare in modo regolare e partecipe le lezioni e le altre attività proposte dagli insegnanti e che fanno parte del curricolo;

  • seguire con attenta partecipazione le lezioni ed eseguire sempre e con scrupolo i compiti assegnati, dedicando ad essi un tempo adeguato;

  • usare sempre un tono di voce pacato e un linguaggio corretto: le parolacce sono vietate;

  • rispettare gli orari di entrata e di uscita dalle diverse attività, muovendosi in ordine e in silenzio;

  • scusarsi e, ove possibile, riparare nel caso in cui abbia arrecato offesa o danno agli altri;

  • avere la massima cura del materiale didattico che usa;

  • rivolgere, sempre, un cenno di saluto agli adulti che incontra o che entrano nella sua classe;

  • non interrompere l'insegnante che parla e intervenire quando è il proprio turno, dopo averlo richiesto alzando la mano;

  • lasciare sempre in ordine l'aula, il banco e il proprio armadietto;

  • non usare il telefonino;

  • non portare a scuola oggetti diversi da quelli necessari alle attività scolastiche;

  • stare a tavola composto, senza infastidire i compagni, né parlare a voce alta, né giocare con il cibo, del quale è opportuno chiedere solo la quantità che si intende consumare;

  • provvedere scrupolosamente, con l'aiuto dei genitori, alla propria igiene personale.

Impegni dei genitori

Al fine di concorrere efficacemente alla formazione dei propri figli e al buon funzionamento dell'Istituzione Scolastica, i Genitori (o chi ne fa le veci) sono tenuti a:

  • prendere visione, rispettare e far rispettare le norme fissate nel Regolamento;

  • mantenere contatti frequenti con la Direzione e con gli Insegnanti;

  • conoscere, condividere e coordinare le varie iniziative dell'Istituto;

  • prendere visione dei compiti e delle lezioni assegnate per casa e controllarne l'avvenuta esecuzione;

  • controllare che il proprio figlio si rechi a scuola puntuale, fornito del materiale richiesto e indossando la divisa;

  • ritirare da scuola il proprio figlio rispettando l'orario concordato;

  • prendere visione di tutte le comunicazioni che la scuola trasmette.

Istituto Maria Immacolata

Educare...è rendere felici gli alunni

in ogni momento della loro vita scolastica

© 2017 Istituto Maria Immacolata Ciampino - Missionarie Clarettiane